Hai con te il libro che stavi leggendo al caffè e che sei impaziente di continuare, per poterlo poi passare a lei, per comunicare ancora con lei attraverso il canale scavato dalle parole altrui, che proprio in quanto pronunciate da una voce estranea, dalla voce di quel silenzioso nessuno fatto d’inchiostro e di spaziature tipografiche, possono diventare vostre, un linguaggio, un codice tra voi, un mezzo per scambiarvi segnali e riconoscervi.

Italo Calvino - Se una notte d’inverno un viaggiatore

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
181 note

Posted on Ago 1st, 2012 @ 9:11

  1. mebehindthemasks ha rebloggato questo post da luomocheleggevalibri
  2. fior-e ha rebloggato questo post da luomocheleggevalibri
  3. luomocheleggevalibri ha rebloggato questo post da doppisensi
  4. lucifersaam ha rebloggato questo post da doppisensi
  5. doppisensi ha rebloggato questo post da 1hollygolightly1
  6. lacrimesalate ha rebloggato questo post da egoteque
  7. 1hollygolightly1 ha rebloggato questo post da egoteque
  8. singingthesetears ha rebloggato questo post da egoteque
  9. raggomitolatalatuofianco ha rebloggato questo post da egoteque
  10. lopyglotte ha rebloggato questo post da cardiocrazia
  11. becomingvalentine ha rebloggato questo post da ditadipolvere
  12. tuttoacaos ha rebloggato questo post da cardiocrazia
  13. ditadipolvere ha rebloggato questo post da ilgiornoinpiu
  14. karenlojelo ha rebloggato questo post da cardiocrazia
  15. ciochelaprimaverafaconiciliegi ha rebloggato questo post da cardiocrazia
  16. nelmezzodelcammindellamiavita ha rebloggato questo post da cardiocrazia
  17. cardiocrazia ha rebloggato questo post da biancolatte
  18. petalidiciliegio ha rebloggato questo post da emilybaudelaire
  19. goldenirene ha rebloggato questo post da emilybaudelaire
  20. emilybaudelaire ha rebloggato questo post da egoteque



themed by hipst3r