Il non avere una camera mia a vent’anni finiti comincia a darmi il nervoso (a starmi sul cazzo). Oltre allo spaventoso disordine in cui devo stare, grazie a mia sorella, che già mi infastidisce non poco, c’è un’altra cosa che lei in sedici anni di vita insieme non ha capito: ho alcune mie piccole esigenze. Una fra tutte: la posizione dei miei occhiali che non deve essere cambiata. Ho una miopia molto alta, senza di loro sono persa (non vedo una beata minchia) perciò quando vado a dormire tendo a poggiarli sempre nello stesso punto così che la mattina non vado a tastoni dieci minuti rischiando di far cadere altre cose per capire dove sono. Ora, sorellina deficiente, se tu me li sotterri tra fili dell’ipod, del carica batteria, fra dodici paia e tipi diversi di mollettoni, calzini, orecchini e quant’altro, il pericolo è proprio quello che qualcosa mentre io li cerco vada per terra. E indovina un po’ quale cazzo di cosa si è fracassata a terra stamattina? Sì, proprio i miei occhiali! E indovina che hanno fatto? Si sono scheggiati! Ottimo! Ora mi toccherà spendere cento euro per una cazzo di lente e aspettare non so quanto per averli di nuovo sani. E io domani dovevo partire. E io domani non parto.

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
2 note
tagged as: vaffanculo. giornate di merda.

Posted on Ago 4th, 2012 @ 10:38

  1. postato da ilgiornoinpiu



themed by hipst3r